DocBit NSO PEPPOL

Trasmissione di ordini alla PA, DDT ed altri documenti digitalizzati

DocBit NSO PEPPOL

Trasmissione di ordini alla PA, DDT ed altri documenti digitalizzati

DocBit NSO PEPPOL

Trasmissione di ordini alla PA, DDT ed altri documenti digitalizzati

Il Nodo di Smistamento degli Ordini elettronici (NSO)

Il nuovo adempimento in ambito PA aggiunge un tassello fondamentale alla dematerializzazione dei processi del Servizio Sanitario Nazionale

Il Nodo di Smistamento degli Ordini elettronici (NSO)

Il nuovo adempimento in ambito PA aggiunge un tassello fondamentale alla dematerializzazione dei processi del Servizio Sanitario Nazionale

Il Nodo di Smistamento degli Ordini elettronici (NSO)

Il nuovo adempimento in ambito PA aggiunge un tassello fondamentale alla dematerializzazione dei processi del Servizio Sanitario Nazionale

La norma per punti

  • Dal 1° ottobre 2019 tutte le PA del Sistema Sanitario Nazionale hanno iniziato a gestire ordini elettronici per l’acquisto di beni e servizi attraverso il Nodo di Smistamento degli Ordini (NSO)
  • I documenti scambiati vestiranno i panni del formato strutturato XML UBL (standard internazionale per la creazione di documenti digitali).
  • Le modalità e i tempi per attuare le disposizioni in materia di emissione e trasmissione degli ordini elettronici, nonché della loro esecuzione (DDT e SAL), sono relativi agli acquisti di beni e servizi degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.
  • Il Sistema NSO, gestito da SOGEI, si integrerà con l’ormai noto Sistema di Interscambio (SdI), la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici (BNCP), il Sistema Informativo sulle Operazioni degli Enti pubblici (SIOPE) e il Nodo di Smistamento dei Pagamenti e degli Incassi (SIOPE+). Tutti questi sistemi fanno parte dell’APiR, ovvero il sistema Acquisti Pubblici in Rete messo in piedi dalla Ragioneria di Stato al fine di garantire la trasparenza nei processi di acquisto di beni e servizi da parte delle PA.

I soggetti coinvolti non sono, dunque, solo gli enti pubblici e i loro fornitori, ma anche tutti i soggetti che effettuano acquisti per conto dei predetti enti.
Le tipologie di ordine interessate dall’obbligo sono sia quelle relative agli acquisti di beni e dispositivi medicali, sia quelle per l’acquisto di servizi, nonché della loro esecuzione (DDT e SAL).

Schema degli attori e delle diverse funzioni che possono assumere:

PA, Fornitori e Intermediari possono assumere diverse funzioni negli scambi NSO

Raffigurazione di un modello di processo di trasmissione degli ordini per il tramite di NSO:

Esempio di processo di trasmissione degli ordini tramite Nodo Smistamento Ordini: l'Ente invia l'ordine d'acquisto, che NSO inoltra al Fornitore. Lo stesso NSO restituisce all'Ente l'identificativo assegnato all'ordine e inoltra il documento alla Piattaforma dei Crediti Commerciali (PCC).

La norma per punti

  • Dal 1° ottobre 2019 tutte le PA del Sistema Sanitario Nazionale hanno iniziato a gestire ordini elettronici per l’acquisto di beni e servizi attraverso il Nodo di Smistamento degli Ordini (NSO)
  • I documenti scambiati vestiranno i panni del formato strutturato XML UBL (standard internazionale per la creazione di documenti digitali).
  • Le modalità e i tempi per attuare le disposizioni in materia di emissione e trasmissione degli ordini elettronici, nonché della loro esecuzione (DDT e SAL), sono relativi agli acquisti di beni e servizi degli enti del Servizio Sanitario Nazionale.
  • Il Sistema NSO, gestito da SOGEI, si integrerà con l’ormai noto Sistema di Interscambio (SdI), la Banca Dati Nazionale dei Contratti Pubblici (BNCP), il Sistema Informativo sulle Operazioni degli Enti pubblici (SIOPE) e il Nodo di Smistamento dei Pagamenti e degli Incassi (SIOPE+). Tutti questi sistemi fanno parte dell’APiR, ovvero il sistema Acquisti Pubblici in Rete messo in piedi dalla Ragioneria di Stato al fine di garantire la trasparenza nei processi di acquisto di beni e servizi da parte delle PA.

I soggetti coinvolti non sono, dunque, solo gli enti pubblici e i loro fornitori, ma anche tutti i soggetti che effettuano acquisti per conto dei predetti enti.
Le tipologie di ordine interessate dall’obbligo sono sia quelle relative agli acquisti di beni e dispositivi medicali, sia quelle per l’acquisto di servizi, nonché della loro esecuzione (DDT e SAL).

Schema degli attori e delle diverse funzioni che possono assumere:

PA, Fornitori e Intermediari possono assumere diverse funzioni negli scambi NSO

Raffigurazione di un modello di processo di trasmissione degli ordini per il tramite di NSO:

Esempio di processo di trasmissione degli ordini tramite Nodo Smistamento Ordini: l'Ente invia l'ordine d'acquisto, che NSO inoltra al Fornitore. Lo stesso NSO restituisce all'Ente l'identificativo assegnato all'ordine e inoltra il documento alla Piattaforma dei Crediti Commerciali (PCC).

Dal giugno 2016 la Regione Emilia Romagna utilizza già l’infrastruttura PEPPOL per gestire gli ordini e i DDT elettronici con i propri fornitori.

Il progetto PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) è un progetto europeo sviluppato a partire dal 2008 nell’ambito del Programma Europeo per l’Innovazione e la Competitività (CIP), con l’obiettivo di definire soluzioni che permettano, nel lungo periodo, a qualsiasi operatore economico dell’UE di partecipare senza incontrare barriere tecnologiche alla gara d’appalto elettronica di una P.A. di un altro Stato Membro, inviando le attestazioni per la partecipazione e le proprie offerte in forma di catalogo, ricevendo ordini e emettendo fatture, tutto in formato elettronico e con la possibilità di firmare i documenti elettronicamente.

La rete PEPPOL offre un’infrastruttura IT basata su standard aperti e costituita da una rete di nodi (Access Point) con cui gli operatori economici pubblici e privati europei possono dialogare e cooperare tra di loro in maniera trasparente attraverso un modello di collaborazione open source basato su formati e protocolli di comunicazione standard, scambiando con modalità sicure e affidabili i documenti di eProcurement in formati elettronici unificati (basati su UBL e CEN/BII), quali ad esempio cataloghi e listini, ordini, documenti di trasporto (DDT), fatture e altro.

Infrastruttura di trasporto

La Rete Peppol costituisce una modalità con cui è possibile scambiare documenti con NSO

Costituisce una delle modalità attraverso cui è possibile scambiare documenti con NSO

Rete di scambio nata in ambito comunitario e già utilizzata da diversi stati membri

Infrastruttura di trasporto

La Rete Peppol costituisce una modalità con cui è possibile scambiare documenti con NSO

Costituisce una delle modalità attraverso cui è possibile scambiare documenti con NSO

Rete di scambio nata in ambito comunitario e già utilizzata da diversi stati membri

Dal giugno 2016 la Regione Emilia Romagna utilizza già l’infrastruttura PEPPOL per gestire gli ordini e i DDT elettronici con i propri fornitori.

Il progetto PEPPOL (Pan-European Public Procurement On Line) è un progetto europeo sviluppato a partire dal 2008 nell’ambito del Programma Europeo per l’Innovazione e la Competitività (CIP), con l’obiettivo di definire soluzioni che permettano, nel lungo periodo, a qualsiasi operatore economico dell’UE di partecipare senza incontrare barriere tecnologiche alla gara d’appalto elettronica di una P.A. di un altro Stato Membro, inviando le attestazioni per la partecipazione e le proprie offerte in forma di catalogo, ricevendo ordini e emettendo fatture, tutto in formato elettronico e con la possibilità di firmare i documenti elettronicamente.

La rete PEPPOL offre un’infrastruttura IT basata su standard aperti e costituita da una rete di nodi (Access Point) con cui gli operatori economici pubblici e privati europei possono dialogare e cooperare tra di loro in maniera trasparente attraverso un modello di collaborazione open source basato su formati e protocolli di comunicazione standard, scambiando con modalità sicure e affidabili i documenti di eProcurement in formati elettronici unificati (basati su UBL e CEN/BII), quali ad esempio cataloghi e listini, ordini, documenti di trasporto (DDT), fatture e altro.

La Rete Peppol costituisce una modalità con cui è possibile scambiare documenti con NSO

Infrastruttura di trasporto

Costituisce una delle modalità attraverso cui è possibile scambiare documenti con NSO

Rete di scambio nata in ambito comunitario e già utilizzata da diversi stati membri

Il servizio DocBit NSO PEPPOL offre:

  • La registrazione e l’assegnazione del PEPPOL ID

  • L’accesso ad una piattaforma documentale attraverso la quale gestire tutti i documenti in uscita e in entrata.

Il servizio DocBit NSO PEPPOL offre:

  • La registrazione e l’assegnazione del PEPPOL ID

  • L’accesso ad una piattaforma documentale attraverso la quale gestire tutti i documenti in uscita e in entrata.

Il servizio DocBit NSO PEPPOL offre:

  • La registrazione e l’assegnazione del PEPPOL ID

  • L’accesso ad una piattaforma documentale attraverso la quale gestire tutti i documenti in uscita e in entrata.

Contattaci per informazioni o preventivi:

Contattaci per informazioni o preventivi:

info@docbitsolutions.it

   

È socio sostenitore ANORC

 

È rivenditore ufficiale ESET

 

Eset

È PC Partner LENOVO

 

   

È socio sostenitore ANORC

 

È rivenditore ufficiale ESET

 

Eset

È PC Partner LENOVO

 

Assistenza